30 giugno 2005

scusa il ritardo, cara, c'era traffic (pt. IV)

c'è gente che lavora, cazzo!

asia argento l'ho saltata a piè pari, mentre i pan sonic me li sarei visti volentieri. ma vi sembra il caso di metterli in scaletta all'1.45 di mercoledì sera?

scusa il ritardo, cara, c'era traffic (pt. III)

quattro betoniere e l'industriale

che poi, invece, la performance situazionista dei ccc cnc ncn è stata una delle cose più belle viste quest'anno. una ventina di persone, quattro betoniere, una sega elettrica, molti barili, e parecchie pulsioni elettroniche. strepitoso.

scusa il ritardo, cara, c'era traffic (pt. II)

si sa, torino è una città industrial

massimo rispetto per i throbbing gristle e la loro storia, ma io sono durato due canzoni. non è roba per me, o, come dice benty, stanno troppo avanti per me.

scusa il ritardo, cara, c'era traffic (pt. I)

moderne soluzioni per la siccità

dopo l'(ottimo) esordio di giulia alla console, durante il viaggio verso le fonderie limone si è scatenato un temporale eccezionale. era successo anche l'anno scorso, nel primo giorno di traffic.

29 giugno 2005

trae dall'uomo del giappone

cosa c'è dietro tutto questo polverone alzato dal sudoku? l'italia è davvero in fermento per questo giochino nipponico? ma soprattutto, qualcuno ci ha già giocato? e davvero si è divertito?

tre, due, uno

e oggi, finalmente, inizia il traffic.

28 giugno 2005

cospirazionismi

<<e non venitemi a dire che è solo il caldo, secondo me ci mettono delle polverine nell'acqua, ecco cosa>>

un collega illuminato a proposito dell'incredibile serie di stupri e dei fatti di bogogno.

27 giugno 2005

più lula per tutti

ecco cosa intendo io quando parlo di sinistra: lula, il suo governo e i brevetti.

the six "w" (pt. VI)

who: january
what: motion sickness
where: must destroy
when: 2004
why: è un disco timido, che ha bisogno di tempo, tanto tempo (ammesso che vogliate concederglielo).
how: someone

ne avrei fatto volentieri a meno, ma...

il torino torna in serie a. fe-li-ci-ta-zio-ni.

25 giugno 2005

che carino... per te è la prima volta?

il tatranky è più cremoso del loacher e il biscotto è leggermente più croccante. e gli offlaga ieri sera hanno raccolto tanto nonostante in città ci fossero marlene kuntz, afterhours e i fuochi nella notte di san giovanni. grandissimi, anche senza khmer rossa.

24 giugno 2005

se questo è un loser

visto beck dal vivo. credo che aderirò a scientology.

da porta palazzo allo stadio? mah, 4 o 5 secondi...

prego che qualche hacker mandi a puttane google maps al più presto, da quando hanno inserito alcune città italiane non riesco più a separarmene.

23 giugno 2005

hanno la faccia come il culo

scusate, ma la confcommercio che afferma di essere rimasta in mutande con l'avvento dell'euro mi fa un briciolo incazzare.

introducing the band

venerdì, allo spazio 211 in occasione dell'emersione festival. per la prima volta in città, offlaga disco pax.

22 giugno 2005

quando meno te l'aspetti

il concerto di genova di beck sarà aperto dai raveonettes. compostamente, godiamo.

21 giugno 2005

ai miei tempi sì, altro che oggi

<<care ragazze, cari ragazzi, sarete in 482 mila domani mattina (oggi, cioè) sui banchi di scuola per la prima grande prova della vostra vita, l'esame di stato. pensate: ottant'anni fa furono poco più di 20 mila i candidati alla maturità. come dite? vorreste un lavoro dopo? piccoli bastardi ingrati, non siete mai contenti, eh?>>

letizia moratti (remix), 21 giugno 2005

che ce frega dei delgados, nui c'avemo emmappì

emma pollock firma per la 4ad.

il giorno più lungo

cazzo, è iniziata l'estate e non abbiamo ancora un tormentone musicale.

20 giugno 2005

andata e ritorno (e poi di nuovo andata e di nuovo ritorno)

e ok che sarò già ad urbino per frequenze disturbate. però poi scopro dai polaroidi che una settimana prima, ad ancona, salirà sul palco uno dei miei gruppi preferiti. posso forse esimermi?

cartoline da pontida (pt. II)

la moda e lo stile dei padani alla conquista del mondo.

cartoline da pontida (pt. I)

<<oggi si vuol liberare caino. noi stiamo con calabresi che è abele>>.
roberto castelli, 20 giugno 2005
titoli alternativi: 1 ancora a caino e abele stiamo; 2 la storia d'italia spiegata alle vacche; 3 e a pinelli facciamogli fare il serpente.

18 giugno 2005

vedo cose, faccio gente

inizia domani la plaza del pueblo, che quest'anno verrà ospitata dal cortile del maglio, in zona balòn. dalle 18 in poi aperitivo etnico fastidiosamente sonorizzato dal sottoscritto.

ombelichismi

si inizia a parlare di subsonica e si finisce con i medoti per l'imbottigliamento del vino, oppure si parte con la politica e si arriva ai gusti di enver in fatto di donne. ormai è chiaro: questo è un blog dissociato.

17 giugno 2005

bugia nen* che non siamo altro

credo sia vergognoso che la stampa, se non sbaglio il terzo quotidiano non sportivo italiano in termini di tiratura, abbia una versione online a dir poco ridicola (e una redazione web ridotta all'osso, va detto).

* ma è bugia o bogia? ed è nen o nén? un piemontese vero mi venga in soccorso, grazie.

the six "w" (pt V)

who: tba
what: annulé
where: max ernst
when: 2005
why: il disco che manca alla morr da troppo tempo
how: i (streaming)

15 giugno 2005

colpo di pistola

ogni recensione di terrestre letta in giro cita il passaggio dall'indielabel alla major. mai nessuno che dica che microchip emozionale aveva un potenziale commerciale infinitamente più elevato e che questo è un disco semplicemente brutto.

e a voi fini, la prestigiacomo e metà gattuso

a me sembra una proposta sensata.

come va il mondo?

- 15mila euro per una saponetta fatta con il grasso di berlusconi;
- una ricerca dagli esiti imprevedibili e scioccanti;
- una buona notizia per bompressi;
- una notizia penosa.

yeah yeah yeah yeah (epilogo)

dato che tutti gli altri posti erano gia' occupati, ci siamo seduti dalla parte del torto.
bertolt brecht

14 giugno 2005

una in più

è nelle edicole già da un paio di settimane, ma ci metto le mani sopra solo adesso. si chiama trax, è dedicata alla musica elettronica ma anche alla moda e al design. punti a favore: qualità dei collaboratori (ivic e valletta su tutti), l'attitudine a muoversi senza barriere sonore e un cd sampler ottimo. a sfavore: approccio un po' ruffiano (subsonica e morgan?), la direzione di massimo cotto.

13 giugno 2005

è stato un tempo il mondo

magari siamo noi che stiamo invecchiando male e tutto ci sembra, semplicemente, una merda. però se nel giorno della devastazione referendaria ti capita di leggere anche una delirante lettera di giovanni lindo ferretti (un dio anche per me, sì) e la notizia della reunion, l'ennesima, dei pink floyd (via suzukimaruti), bè, forse solo colpa nostra non è.

sì, sono miei amici, embè?

dunque, prendete un triestino con il pallino della scrittura impiantato a torino e una torinese da anni incuriosita dal blogging. date loro un registratore. il risultato? un audioblog delirante (e io che ho ascoltato gli advance posso dire che ci sono sprazzi di genialità non da poco). teneteli d'occhio.

12 giugno 2005

yeah yeah yeah yeah (pt VI)

4,6% alle 12. che dite, ce la famo?

11 giugno 2005

yeah yeah yeah yeah (pt V)

ok, direi che a questo punto possiamo smettere di sperare. prendiamo dunque atto del silenzio di prodi sui referendum, l'equivalente al contrario di una bestemmia in chiesa.

lungaggine mensile (pt I)

mi sono affacciato sul mondo dei blog poco più di due anni fa, senza avere un'idea precisa del mezzo. da subito ho capito che c'era una serie di blogger con il quale potevo avere delle affinità di qualche tipo, certa musica ma non solo. la blog-balotta, l'ha chiamata qualcuno.

qualcuno ha chiuso, quasi tutti hanno riaperto.
altri si sono aggiunti.
alcuni blogger sono diventati giornalisti, alcuni giornalisti sono diventati blogger.
quasi tutti hanno iniziato a scrivere di musica.
alcuni hanno pubblicato un libro, altri hanno iniziato a far sentire la propria voce in una radio.
altri ancora ora fanno i dj, mentre qualcuno lo era già.
un paio hanno organizzato un concerto magico.
qualcuno è riuscito ad utilizzare il blog come un trampolino di lancio, per ottenere visibilità.
qualcuno è arrivato in televisione, addirittura.

tra di loro si sono conosciuti, hanno scambiato parole, emozioni, suoni.
alcuni sono diventati amici.
qualcuno si è innamorato, qualcun altro è stato lasciato.
altri ancora hanno iniziato e concluso storie senza futuro che hanno lasciato comunque segni.
qualcuno ha fatto post cifrati.
altri non hanno avuto paura di mettere tutto per iscritto, felicità e dolori.
e poi si è iniziato a parlare degli altri,
di quello che si è beccato quella
e di quell'altra che è stata stronza con l'altro.
un po' di sano gossip, come succede in qualunque situazione sociale.

il blogging non ha cambiato il mondo. ma le vite di molti, almeno un po', direi di sì.

10 giugno 2005

i grandi problemi del mondo

la redazione di milaus condanna l'ormai diffusissima scelta delle case discografiche di accompagnare i dischi in vinile con il booklet del cd.

the six "w" (pt IV)

who: okkervil river
what: black sheep boy
where: jagjaguwar
when: 2005
why: ai precedenti lavori mancava qualcosa. a questo, no.
how: for real

mi sembra il minimo

09 giugno 2005

faccio cose, vedo gente

stasera, dalle 22 alle 24, a quindie avremo in studio gli isobel e ascolteremo l'intervista realizzata con jamie stewart (aka xiu xiu). fm 97.0 per torino e provincia, oppure in streaming qui.

eh, che bello quando eravamo in dieci a scaricare...

è almeno dai tempi della guerra dei browser (ah, che nostalgia) che si parla di internet2. ora scopro che esiste ma che è terribilmente snob.

08 giugno 2005

smooth criminal

dai, ammettetelo che anche voi non aspettate altro che le sentenza del processo dell'anno. i grandi media, sicuramente, non vedono l'ora.

un europarlamentare operaio

è quello lettone, che guadagna poco più di 1000 € al mese. vabbè, la vera notizia non è questa, ma vogliamo mica passare per i soliti qualunquisti che se la prendono con gli stipendi dei parlamentari italiani, no?

07 giugno 2005

e perché non i decemberists con roni size, allora

nonostante i primi ascolti di noah's ark siano ancora più soporiferi di quelli di la maison de mon rêve, accogliamo con discreto entusiasmo l'inserimento delle cocorosie nel programma del traffic festival ma non comprendiamo quale sia il legame tra le due sorelle e la performance audio video di aphex twin e chris cunningham.

yeah yeah yeah yeah (pt IV)

sottotitolo: giudizi equilibrati.

enzop: ma da voi in francia la chiesa si permette di interferire così tanto sui temi nazionali?
collega: oh, no, è dall'inizio del secolo che li abbiamo messi in condizione di non nuocere, quegli stronzi.

06 giugno 2005

the six "w" (pt III)

who: robocop kraus
what: living with other people
where: l'age d'or/day after
when: 2002
why: il disco che avresti voluto alla festa del tuo 18esimo compleanno
how: fashion

è giovane, deve farsi

ennesima schermaglia tra enzo biagi e i luogotenenti del premier. biagi parla del nano sul corriere della sera di ieri, una squadraccia di forzaitalioti lo attacca come al solito, oggi sul corriere appare un corsivo non firmato, probabilmente attribuibile a paolo mieli. ma il meglio è altrove, e precisamente su il giornale, dove il buon filippo facci insegna il mestiere a questi dilettanti di mieli e biagi.

05 giugno 2005

qui una volta era tutto vinile

non ho vissuto gli anni d'oro del vinile (i miei anni d'oro in questo senso sono questi) e non ero un cliente particolarmente assiduo. ma la notizia apparsa oggi su la stampa (qui l'articolo) mi ha lasciato comunque un po' più triste di prima: lo storico rock&folk chiude i battenti del reparto vinile.

the day after

meno di un'ora fa, centro di torino. mai vista la città così sporca. presunti colpevoli: una decina di migliaia di persone accorse a vedere una serie di popstar globali che cantano in playback.

04 giugno 2005

suonala ancora yann

yann tiersen è l'artista più rassicurante in circolazione. è dai tempi di la valse des monstres che fa dischi tutti uguali e tutti assolutamente splendidi, compreso l'ultimo les retrouvailles. e, tra parentesi, monochrome (qui lo spassoso video) rientrerebbe nella lista delle mie 31 canzoni, se mai decidessi di fare la lista delle mie 31 canzoni.

03 giugno 2005

ma forse ho solo bisogno di vacanze

ultimamente mi capita di leggere recensioni musicali e di incazzarmi pensando ma questo non capisce un cazzo. tre osservazioni: uno, meno male che ho smesso di scrivere recensioni; due, non è che solo perché ascolti un sacco di musica devi per forza improvvisarti critico; tre, sto diventando troppo poco tollerante.

vorrei incontrarti tra cinquant'anni...

non ho mai amato i post celebrativi per il compleanno di un blog. ma quando li fa il fratello greco, beh, giù il cappello.

02 giugno 2005

ma c'è anche il cane broccolone?

nel mondo di internet i malati di mente non sono mai abbastanza. per questo onore e gloria a jason scott, ominide bostoniano che si è messo in testa di catalogare tutte (o quasi) le radio amatoriali presenti su internet. e le ascolta pure, eh.

è un anarchico? è un comunista? no, è calderoli!

"oggi non c'è nulla da festeggiare, personalmente non ho mai sentito questa festa del 2 giugno, ma chi dice di sentirla davvero avrebbe dovuto presentarsi con il segno di lutto al braccio, non soltanto per i nostri poveri caduti a nassiriya, ma perchè un parlamento, con il suo voto favorevole alla costituzione europea, ha espropriato il diritto del popolo a potersi esprimere attraverso il referendum e, vilmente e surrettiziamente, ha ceduto la cosa più intangibile di un popolo: la sua sovranità".

roberto calderoli, 02 giugno 2005

(ma quando, pur partendo da basi completamente diverse, ti trovi in parte d'accordo con roberto calderoli, vuol dire che stai invecchiando male?)

yeah yeah yeah yeah (pt III)

sui blog italiani è tutto un fiorire di bannerini, post più o meno approfonditi e piccoli appelli. sbaglio o il referendum è riuscito a mobilitare i blogger come mai niente prima? e se non sbaglio, perché il referendum e non le regionali o le presidenziali negli usa, tanto per rimanere in tempi recenti?

calla! calla!

televised mi aveva affascinato subito ma conquistato solo sulla lunghissima distanza. nella tarda estate, intanto, esce il nuovo disco dei calla, intitolato collisions. dal loro sito, l'anticipazione di it dawned on me.