04 giugno 2005

suonala ancora yann

yann tiersen è l'artista più rassicurante in circolazione. è dai tempi di la valse des monstres che fa dischi tutti uguali e tutti assolutamente splendidi, compreso l'ultimo les retrouvailles. e, tra parentesi, monochrome (qui lo spassoso video) rientrerebbe nella lista delle mie 31 canzoni, se mai decidessi di fare la lista delle mie 31 canzoni.

8 Comments:

Anonymous forse sto diventanto troppo poco tollerante said...

...ora non è che perchè ascolti un sacco di musica devi per forza improvvisarti critico.;D

20:17  
Anonymous pep said...

(sono insopportabile. non è che non lo so. lo so. ma che ci possiamo fare? attendo punizione.)

20:23  
Anonymous Anonimo said...

Altrove lo è.
http://enver.splinder.com/1112655031#4457267

20:30  
Anonymous Pipposki Sadoski said...

Punizione per Pep: l'ascolto forzato delle due compilation del Festivalbar?! ;^P

00:16  
Blogger enzop said...

@ pep: ma mica è una recensione, questa! e poi questo post si sposa a meraviglia con quest'altro di qualche mese fa. e comunque, sulla punizione, ci penso su.

@ enver: e figurarsi se non. comunque sì, un pezzone.

@ pippo: pensavo a qualcosa di meno sadico, a dirla tutta.

18:32  
Blogger atroC.T.X.Z.B.tion said...

ah. io ne vorrei una copia, sai per caso a chi devo rivolgermi? ciao! s

23:17  
Anonymous ho detto "al limite" said...

lo so lo so, ma se non scrivi più recensioni poi io come faccio a prenderti in giro come si deve, eh? mi accontento di quel poco che passa il convento... e cmq quel tuo vecchio post lì' mi ha tolto le parole di bocca. non so mai cos'è, nè quando, nè perchè, ma se un pezzo mi piace mi piace, punto. vi prego, il festivalbar è troppo. al limite un best of di antonacci.

00:23  
Blogger enzop said...

@ atrocity: una copia del festivalbar o di tiersen? no, magari conosco qualcuno che ti riesce a fare una copia...

@ pep: e vabbé, se proprio ci tieni allora puoi continuare a paracularmi attaccandoti a quel poco che c'è. e grazie (antonacci? antonacci?? meglio max "cinghialone" pezzali, a questo punto).

08:41  

Posta un commento

<< Home