17 agosto 2005

barbarism begins at home

trovo questa foto di una liricità imbarazzante. da una parte bossi, ridotto pelle e ossa, con la camicia (verde, ovviamente) macchiata in più punti. dall'altra il figlio, pasciuto, brufoloso, tamarro. dietro gente che sorride. e la scritta sulla maglietta del piccolo bossi diventa una didascalia perfetta.

13 Comments:

Blogger Enver said...

fra il figlio di bossi è un (wannabe) batterista garage sconosciuto non vedo differenze

12:20  
Blogger Enver said...

un accento di troppo

12:20  
Anonymous sir brian jones said...

emblematica quest'immagine lo è senz'altro. a pensarci bene, la chiave di lettura del successo della Lega sta tuttà lì, sulla camicia macchiata del senatùr. voglio dire, guardatelo: con qualla macchia [apparentemente un misto di olio e rosmarino] sembra il vicino di casa quando fa le costine la domenica.
come fai a non fidarti di uno così?

alternative text: il figlio invece il rosmarino se lo fuma

16:50  
Blogger enzop said...

@ enver: questa tua idiosincrasia verso il garage (e non solo) mi perplime sempre più. minchia che frase colta è uscita.

@ sir: e in effetti il senso è tutto lì, l'abbattimento delle barriere tra la politica e la gente. bossi è uno di loro, dove per loro si intende arricchiti borghesucci ignoranti e volgari. alt text: uno così non può che fumare rosmarino.

08:47  
Blogger Enver said...

dimmi che non somiglia alle foto pubblicate in oscure webpages di gruppi americani o danesi!

09:15  
Blogger enzop said...

potrebbe anche. ma non so se voglio ancora rivolgere la parola ad uno che non apprezza le derive soniche degli yo la tengo dal vivo.

10:41  
Blogger Enver said...

enzo, quale non apprezzare. domandalo a suzuki e al boss in quale stato stavo. che poi li prediliga su disco, e a-sonici, è altro discorso
(The Padanians!)

12:58  
Anonymous Suzukimaruti said...

Confermo che Enver da una certa ora in poi non era in condizioni di apprezzare alcunché, salvo una doccia defatigante, un materasso e un the caldo. Era in crisi ipogliocemica al freddo: un classico degli atleti dopo i grandi sforzi su campo internazionale! :-)

Riguardo a Bossi, ciò che spesso non si coglie in TV è che perde costantemente le bave, perché non ha ovviamente il pieno controllo dei muscoli facciali e in particolare della bocca. Quindi un suo assistente lo segue con un maxistrofinaccio e gli asciuga le deiezioni.
E probabilmente la macchia è quello: bave su bave.
Non avrei saputo augurargli una fine peggiore: bavoso e circondato da Castelli, Calderoli e Borghezio (e col figlio capellone).

21:25  
Blogger Enver said...

e probabilmente strafatto di rosmarino (grazie Enrico)

22:21  
Blogger enzop said...

oh, se il veneziano avesse un po' più di carne su quelle ossa, magari sopporterebbe di più il freddo. mica è colpa mia.

sulla fine di bossi, in effetti sta pagando tutto.

08:57  
Blogger Enver said...

e se avessi bevuto/(...) di meno

09:41  
Blogger enzop said...

ma figurati, adesso dare la colpa all'alcol. prendi un po' di chili, piuttosto!

11:33  
Blogger Enver said...

mi gonfio con la pompa del materassino

11:36  

Posta un commento

<< Home